giovedì 23 settembre 2010

MONT SAINT MICHEL La meraviglia d'occidente...


Immaginate una baia apparentemente deserta, il vento che vi accarezza il viso e ogni tanto, qualche folata più forte, quasi vi schiaffeggia. Immaginate l’odore del mare, un silenzio mistico, la sabbia morbida sotto i vostri piedi, e una sensazione di benessere diffuso.
Ora immaginate un sottofondo di canto gregoriano, poi alzate la testa, davanti a voi apparirà una roccia imponente...
Siete davanti a Mont Saint Michel ….


Foto aerea  di un vecchio opuscolo
Questa potrebbe essere la sensazione che provavano i pellegrini arrivando a Mont Saint Michel a piedi, e che potreste provare anche voi attraversando una parte della baia seguendo le guide, in un’escursione spettacolare costeggiando le sabbie mobili, organizzata per i visitatori quando la marea si è ritirata...
Mont Saint Michel di giorno
Mont Saint Michel è li, in mezzo a una grande baia tra la Bretagna e la Normandia, imponente e maestoso, che vi aspetta con tutto il suo carico di storia millenaria, pronto a regalarvi emozioni inaspettate, con la marea che due volte al giorno, arrivando e andandosene, lo trasforma da monte roccioso, a isola in mezzo alla baia. In questo luogo mistico, la leggenda spesso è prevalsa sulla realtà, in alcuni casi è stata la realtà a prevalere sulla leggenda, con storie e racconti di apparizioni e fenomeni inspiegabili razionalmente …
Consacrato a San Michele nel 708 a seguito di apparizioni miracolose, l’isolotto nel 966, fu affidato dal duca di Normandia ai Benedettini i quali, a partire circa dall’anno mille, sino al XVI secolo, intrapresero una serie di lavori di ristrutturazione fino a renderlo “la meraviglia dell’occidente” appellativo guadagnatosi con pieno merito.
Costruito a strati un po' come la società del medioevo, si presenta con le case nella parte bassa (i fedeli) cinto di bastioni fortificati (la difesa) e in cima l’abbazia con la cattedrale  a vigilare tutto ( la fede) sulla punta più estrema, San Michele.
Per giungere al monte si deve percorre una strada su di un istmo che oggi fa anche da diga e parcheggiare nell’ampio piazzale. E’consigliabile informarsi bene sull’orario della marea e quanto questa sarà importante, visto che l’altezza della marea prevista, condiziona la visita, a causa del fatto che il piazzale e parte dei parcheggi vengono sommersi dall’acqua. Oggi la diga su cui corre la strada che porta al monte non viene più invasa dall’acqua completamente come un tempo, da una parte è meglio per la vita all’interno di Mont St Michel, dall’atra però, è venuto meno il fascino dell’isola completamente isolata, anche se lo spettacolo della marea che invade tutto rimane inalterato.
Quando si entra a Mont St Michel si devono attraversare tre porte fortificate e ci si trova in una via stretta che vi delizia con ristorantini, negozi e qualche hotel come una cittadina normale, ma in pieno stile medioevale. La prima attrazione è la famosa locanda di Mère Poulard, che vi accoglie con la fantastica frittata chiamata l’omlette de la Mère Poullard, una ricetta storica di una particolare frittata che viene accompagnata a crostacei, verdure e tutto ciò che di goloso vi può venire in mente.
Mère Poulard
La via prosegue caratterizzata da insegne e negozi in stile medioevale, continuando si comincia l’ascesa verso l’abbazia. L’ascesa è imponente, una scalinata ripida è l’unico accesso, ma arrivare in cima ne vale la pena

Via principale che porta in cima fino all'abbazia
Lo spettacolo della baia è mozzafiato, visitare la sala delle guardie, il refettorio, il bellissimo chiostro, le sale degli amanuensi e l’abbazia in tutte le sue meraviglie, è un interessante tuffo nel passato. 
La baia vista dall'alto e sullo sfondo la costa normanna
La cattedrale
Il meraviglioso chiostro
la sala degli amanuensi
Una tappa a Mont Saint Michel è irrinunciabile se si passa tra la Normandia e la Bretagna, e quando cala la notte, attendendo nuovamente la marea, lo spettacolo continua …

Visuale notturna

19 commenti:

Chiara Maci 23 settembre 2010 09:06  

Splendida tappa, Marco. C'è qualcosa di magico che si percepisce.
Un abbraccio e buona giornata
C.

Ylenia 23 settembre 2010 09:12  

Splendido tour, mi sembra di averlo vissuto realmente... chissà che bello che deve essere.

NIGHTFAIRY 23 settembre 2010 09:20  

Bellissima tappa!io ci sono stata giusto giusto ad agosto. Mi é piaciuta tanto, me l'hai fatta un pò rivivere :)

Federica - Pan di Ramerino 23 settembre 2010 09:20  

Il tour de France!! Io e il mio fidanzato l'abbiamo fatto l'anno scorso di agosto... 20 giorni a giro per la francia dalla provenza, ai castelli della loira e poi ancora bretagna e normandia.... Veramente bellissima! E di certo non abbiamo scansato Le Mont Saint Michel....uno dei posti più belli...ah, quanti ricordi!! ;-)

MMM 23 settembre 2010 09:25  

anche voi reduci da un bellissimo giro in Bretasgna?! meraviglioso!
dai un occhio se ti va a
www.modemuffins.blogspot.com
baci!

Zucchero e Farina 23 settembre 2010 10:25  

Splendido! Io ci sono stata nel 2005 e mi aveva affascinato moltissimo. A prestop

dauly 23 settembre 2010 13:06  

ma sai che invece per me è stato il posto più deludente di tutto il tour bretone ?? bello si, ma mi sembrava tanto S.Marino con l'acqua intorno !! certo che tu sei un cicerone coi controfiocchi !

Manuela 23 settembre 2010 13:28  

Che invidia... quanto mi piacerebbe vitarlo, è tra le nostre mete sull'atlante immaginario, spero di andarci presto... le foto sono splendide. Ciao Marco buona giornata.

Stefano e Veronica 23 settembre 2010 13:47  

Che bellissimo reportage...mi è venuta voglia di correre là! Grazie!
Ciao! Veronica

pagnottella 23 settembre 2010 14:39  

Quei posti m'han sempre incuriosita, soprattutto per il fenomeno delle maree!

Foto bellissime!

Lady Boheme 23 settembre 2010 14:40  

Un luogo da favola!!! Grazie per il magnifico post!! Un bacione e felicissima giornata

Carmine Volpe 23 settembre 2010 14:46  

è un posto magnifico sono anni che non ci metto piede ma ogni volta è un tuffo al cuore

Shamira Gatta 23 settembre 2010 18:27  

è splendido Mont S.Michel la sera, tutto illuminato, ho girato tutta la Francia con il camper, ed è stato emozionante.
Un viaggio meraviglioso che non dimenticherò mai.

vero 23 settembre 2010 20:05  

Voglio andarciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

honey82 23 settembre 2010 20:36  

Ero stata in questo magnifico posto nel 2005...davvero fantastico,grazie per averci portato queste splendide immagini!!!;-)
Baci:-*

Silvia 23 settembre 2010 21:14  

Ci sono stata tanto tempo fa, in vacanza in camper con i miei genitori e mio fratello. Un posto indimenticabile che ai miei occhi di bambina era decisamente magico, incantato. Verrà il giorno in cui ci porterò il mio compagno e il mio bimbo!

I VIAGGI DEL GOLOSO 23 settembre 2010 23:30  

@ Chiara è vero c'è qualcosa di magico...
@ Ylenia
@ NIGHTFAIRY benvenuta e grazie...
@ Federica
@ MMM benvenute ragazze...
@ Zucchero e Farina
@ daulY
@ Manuela
@ Veronica
@ Pagnottella
@ Lady
@ Carmine
@ Shamira
@ vero
@ honey82
@ Silvia

Un grosso abbraccio a tutti voi e grazie per la visita... Mont Saint Michel rimarra sempre nel nostro cuore... A presto ....

Angela Maci 24 settembre 2010 19:56  

Hmmmm, Mont Saint Michel, quanti splendidi ricordi.
Con il tuo post e le tue foto mi hai fatto rivivere l'emozione di quel luogo, poi di sera è splendida.
Grazie caro. E buon we.

lastufaeconomica,  13 gennaio 2013 21:01  

Ecco questo ancora mi manca e ho molto desiderio di andarci, ci deve essere qualcosa di magico.
Che bello viaggiare con voi.

SPECIALE RICETTE

PASTA FRESCA

DOLCI & TORTE

FOCACCE & LIEVITATI

VIAGGI E ASSAGGI

PERCORSI GOLOSI

ALLA SCOPERTA DEI COCKTAIL

ALLA SCOPERTA DEL VINO

SCOPRI GENOVA

VIAGGIANDO IN LIGURIA TRA LUOGHI & RICETTE

I NOSTRI VIAGGI

DUBLINO

LOCH NESS - SCOZIA

SCHONBRUNN - VIENNA

AMSTERDAM

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP