venerdì 8 luglio 2011

UN VIAGGIO & UNA RICETTA




Oggi per "Un Viaggio & un Ricetta" presentiamo l'appennino e i suoi ravioli di patate con il sugo di funghi ... Luoghi fantastici e cibi a sogno ....

IL VIAGGIO
Scappo dalla città…… un week end sull’Appennino

Il caldo torrido dell’ultima settimana, l’umidità altissima e quel senso di soffocamento che mi ha tormentato per giorni, avevano esasperato tutto il mio metabolismo, a un certo punto non avevo scelta, dovevo scappare dalla città…..
In un paio d’ore sono sull’appennino tosco-emiliano nella zona che va dal passo del Cerreto a Castelnuovo Né Monti. Un altitudine minima di 600 metri sul livello del mare ed una massima di 1200.
La prima sensazione è quella di benessere, portata da un tasso di umidità decisamente più basso e da un arietta fresca alzatasi dopo un temporale passeggero, quando l’erba profuma di bagnato e l’odore della legna bruciata regala quella piacevole sensazione di essere in un luogo quasi magico….

Per chi è abituato alla frenesia della città, questi posti sono una sorta di paradiso della tranquillità, dove si possono trovare agriturismi, alberghi, ristoranti, il pane cotto in vecchi forni a legna, tante zone in cui fare interessanti escursioni e passeggiate spettacolari attraverso le valli.
Oltre al Passo del Cerreto con il suo lago e gli impianti di risalita in cui d’inverno è possibile sciare,  diverse sone le cose da segnalare in questa zona senza dimenticare l’infinità di curiosi e graziosi paesini che si incontrano lungo il percorso….
La Pietra di Bismantova in Castelnuovo Nè Monti, famosa in tutto il mondo e citata sulla divina commedia da Dante Alighieri, è un maestoso torrione costruito dalla natura molti milleni prima che comparisse l’uomo sulla terra. Pare che il Sommo Dante oltre che citare la pietra nel canto del purgatorio, si sia ispirato ad essa anche per descrivere la Montagna sacra del purgatorio stesso.

La pietra di Bismantova

La forma della pierta è assai curiosa, può sembrare un tronco d’albero tagliato alla base o una sorta di vecchio ferro da stiro rovesciato, il tutto modellato dalla nataura, pioggia, neve e vento, sin dai tempi della preistoria.

la pietra vista da sotto

Lo sperono in cima alla pietra

Ai piedi della rupe vi è un santuario risalente  all’anno1400, con all’interno vari affreschi dipinti in diverse epoche a partire dal 1450.

Il santuario
Un altro luogo da visitare se si passa da queste parti sono le Terme di Cervarezza, con il loro parco e le magnifiche fonti da cui bere dirattamente l’ acqua sulfurea.
infine i laghi del Ventasso, a cui non manco mai di fare un escursione ogni volta che sono nelle vicinanze, un luogo quasi fuori dal tempo dove la natura la fa da padrona con tutta la sua meraviglia…

laghi del ventasso
Non vorrei tralasciare l’aspetto enogastronomico del luogo.
Siamo in Emilia, nella zona del Parmigiano Reggiano e di caseifici se ne trovano diversi ove acquistare il prelibato formaggio, oltre ad altri gustosissimi formaggi sia di mucca che di capra.
Da non dimenticare i salumifici, dove si producono direttamente coppe, prosciutti cotti e crudi, culatello, salsicce, mortadelle e tutto quello che può venire in mente a un goloso….
Piatti golosi se ne possono assaggiare un infinità, in Emilia c’è solo l’imbarazzo della scelta, ravioli di patate con il sugo di funghi, ravioli di zucca, carne di maiale e di manzo alla brace cucinata in tutti i modi, gnocco fritto e tanti altri favolosi piatti che proporremo nelle nostre ricette.
Per quello che riguarda il vino bè, da queste parti usano molto il toscano come lo chiamano loro, un ottimo rosso tipo Chianti,  ma ovviamente i ristoratori sono forniti di tutti i migliori vini a cui abbinare le loro straordinarie pietanze.
Per concludere posso dire che per un wek end da queste parti, vale proprio la pena  scappare dalla città...

LA RICETTA
Ravioli di patate con sugo di funghi

Ingredienti:
Per la pasta:
500 gr. di farina 00
2 uova
sale
acqua q.b.
Per il ripieno:
4 patate di media grandezza
2 uova piccole
80 gr. di parmigiano grattugiato
noce moscata
sale
Per il sugo:
300 gr. di funghi (porcini o champignon)
500.gr. di pelati in scatola
1 cucchiaio di conserva di pomodoro
1 cipolla piccola
1 carota
1 pezzetto di sedano
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
olio
sale

Preparazione:
Incominciamo dalla pasta, disponiamo la farina a fontana sul tavolo aggiungendo le uova, il sale e un po’ di acqua sufficiente per l’impasto, amalgamiamo bene il tutto, formiamo una palla e la lasciamo riposare coperta mentre prepariamo il resto.
Facciamo bollire le patate e le passiamo allo schiacciapatate, le mettiamo in una terrina, aggiungiamo le uova, il sale, il parmigiano, e una bella grattata di noce moscata, amalgamiamo bene il tutto e il ripieno è pronto.
Ora riprendiamo la pasta che nel frattempo si è riposata e tiriamo una sfoglia. Possiamo usare il mattarello oppure per fare prima la macchina, l’importante è che la pasta sia abbastanza sottile.
Una volta distesa la sfoglia, mettiamo delle palline di ripieno disposte in fila, distanziate l’una dall’altra, ripieghiamo la sfoglia sopra alle palline e premiamo tutt’intorno per fare uscire l’aria, poi con la rotella dentata ritagliamo i ravioli.




Passiamo al sugo: facciamo un trito di cipolla, carota, prezzemolo, aglio, sedano e lo mettiamo in un tegame con l’olio, rosoliamo e uniamo i funghi puliti e tagliati a fettine, saliamo cuociamo qualche minuto, aggiungiamo i pelati schiacciati con una forchetta, la conserva di pomodoro e un po’ d’acqua per la cottura che è di circa 1 ora.
Mettiamo a bollire l’acqua con il sale, buttiamo i ravioli e quando salgono a galla, dopo qualche minuto li scoliamo. Condiamo con il sugo di funghi e una bella spolverata di parmigiano.
Provateli perché sono una vera prelibatezza.


































13 commenti:

Federica 8 luglio 2011 07:58  

I ravioli di patate li ho scoperti qui in Toscana. ottimo condimento quello ai funghi. Bacioni, buon we

Greta 8 luglio 2011 09:00  

Buonissimi i ravioli di patate, la mia nonna li faceva sempre patate e verza...Mmmmmm! Buona giornata Golosiiiii

Patrizia 8 luglio 2011 09:23  

Un ottimo primo piatto e un bellissimo week end con delle foto deliziose!! Un bacione e buon fine settimana magari accompagnato da un altro bel viaggetto!!

dolci a ...gogo!!! 8 luglio 2011 09:36  

La ricette divina e le foto meravigliose...che voglia di partire ed essere li!!!Bacioni tesorucci,Imma

Tery 8 luglio 2011 10:51  

Ravioli di patate e sugo di funghi.... delizia!!!
Ogni volta ci fate viaggiare con le vostre immagini e i vostri racconti, che posti splendidi!
un bacione e buon week end!

Manuela e Silvia 8 luglio 2011 11:34  

Al prossimo viaggi oci portate con voi??
Intanto ci gustiamo questi ravioli, siete stati bravissima a prepararli ed il condiemnto ci sembra perfetto!
baci baci

raffy 8 luglio 2011 13:20  

mi piacciono tantissimo ripieni di patate, complimentiiiiiiiiiii

Vanessa 8 luglio 2011 13:44  

Questi ravioli sono super!!!!...ottima ricetta!!!!

Maura,  9 luglio 2011 21:36  

Ciao ragazzi..inutile dire che scapperei questa sera stessa dalla citta'visto il caldo afoso di questi giorni..riguardo il piatto sai benissimo sorellina quanto mi piacciono i ravioli di patate..direi il mio primo preferito..1bacio e buon weekend.

Carmine Volpe 10 luglio 2011 17:03  

non so se farvi di più i complimneti per i magnifici ravioli o per avermi fatto conoscere un posto che mi era ignoto, in entrambi i casi in gamba

Mau 10 luglio 2011 22:31  

Deve esser un posto bellissimo! E che dire di questi ravioli??? Al momento magari fa caldino per gustarli, ma sono da segnare!

Chiara 11 luglio 2011 06:35  

bello tutto reportage e ricetta, buon lunedì viaggiatori !

Federica 20 luglio 2011 15:29  

grande piatto!!!!complimenti!

SPECIALE RICETTE

PASTA FRESCA

DOLCI & TORTE

FOCACCE & LIEVITATI

VIAGGI E ASSAGGI

PERCORSI GOLOSI

ALLA SCOPERTA DEI COCKTAIL

ALLA SCOPERTA DEL VINO

SCOPRIRE L' ITALIA

SCOPRIRE L' ITALIA
VIAGGI E ASSAGGI

VIAGGIANDO IN LIGURIA TRA LUOGHI & RICETTE

I NOSTRI VIAGGI

DUBLINO

LOCH NESS - SCOZIA

SCHONBRUNN - VIENNA

AMSTERDAM

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP