giovedì 15 dicembre 2011

IDEA MENU' DELLE FESTE 2011 ( prima parte )


Anche quest'anno abbiamo pensato di suggerirvi qualche menù per le imminenti feste ...
Così da oggi fino a Natale, cercheremo di ispirarvi qualche idea da portare a tavola durante le festività ... Cominciamo con un menù a base di carne ...
Buona giornata amici ...

APERITIVO

                          ROTOLINI AL PROSCIUTTO CRUDO




Ingredienti:
250 gr. di farina 00
½ bicchiere d’olio d’oliva (per l’impasto)
acqua tiepida q.b.
sale
olio d’oliva
prosciutto crudo q.b.


Preparazione:
Mettiamo sulla tavola la farina a fontana con al centro l’olio d’oliva, aggiungiamo il sale e impastiamo il tutto con l’acqua tiepida quanto basta a formare un impasto morbido ma non appiccicoso, in modo da poter usare successivamente il mattarello. Formiamo una palla che lasceremo riposare coperta per circa mezz’ora.
Dividiamo la pasta in più parti, (tenendo conto della grandezza della vostra padella per cuocerli, io uso quella delle crepes), formando delle palline dello spessore di ½ centimetro che stenderemo aiutandoci con un mattarello.
Scaldiamo bene la padella unta di un velo d’olio d’oliva. Mettiamo a cuocere le sfogliette prima da un lato e poi dall’altro, fino a che non bruciacchiano le bollicine che si formeranno, basteranno pochi minuti.
Farciamo con prosciutto crudo tutta la superficie, arrotoliamo e tagliamo a fettine formando dei rotolini che andremo a infilzare in spiedini di legno.




PRIMO
         
                TORTELLINI  IN BRODO


                       
Ingredienti:

Per la pasta:
500 gr. di farina 00
2 uova
sale
acqua q.b.

Per il ripieno:
2 fette di lonza di maiale
100 gr. di prosciutto crudo
100 gr. di prosciutto cotto
100 gr. di mortadella
70 gr. di parmigiano grattugiato
2 uova
noce moscata
sale
brodo di carne

Preparazione:
Incominciamo dalla pasta, disponiamo la farina a fontana sul tavolo aggiungendo le uova, il sale e un po’ di acqua sufficiente per l’impasto, amalgamiamo bene il tutto, formiamo una palla e la lasciamo riposare coperta mentre prepariamo il ripieno.
Tagliamo la lonza a tocchetti e la cuociamo con un po’ d’olio, sale e lasciamo raffreddare.
Tritiamo al mixer il prosciutto crudo e cotto, la mortadella e la lonza raffreddata.
Mettiamo tutto in una terrina, aggiungiamo le uova, il parmigiano, una bella grattata di noce moscata e aggiustiamo il sale. Amalgamiamo bene, se dovesse essere troppo morbido, uniamo un po’ di pangrattato.
Ora riprendiamo la pasta che nel frattempo si è riposata e tiriamo la sfoglia a macchina tagliando dei quadratini, dove metteremo una piccola pallina di ripieno, pieghiamo poi a forma di triangolino e giriamo attorno a dito per dargli la classica forma, alzando poi la codina come nelle foto.




Continuiamo così fino a esaurimento del ripieno.

Quando il brodo di carne bolle, butteremo i tortellini lasciandoli cuocere pochi minuti, serviamo subito con il loro brodo, spolverando di parmigiano grattugiato.


SECONDO


                           CIMA GENOVESE


Ingredienti:

Per la cima:

800 gr. di pancia di vitello
300 gr. di carne di vitello a tocchetti
100 gr. i piselli sgranati
70 gr. di parmigiano grattugiato
3 uova
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
sale

Per il brodo:

3 litri d’acqua
1 costa di sedano
1 carota
1 cipolla
sale

Preparazione:

Mettiamo a cuocere la carne a tocchetti insieme a un trito di prezzemolo e aglio in un tegamino con dell’olio, allo stesso modo in un altro tegamino cuociamo i piselli, saliamo e lasciamo raffreddare.
Sbattiamo le uova uniamo il parmigiano grattugiato, i piselli e la carne che abbiamo cotto, tritata a pezzetti sul tagliere, aggiustiamo di sale e amalgamiamo bene il tutto.
Prendiamo la pancia di vitello, e se non l’ha già preparata il macellaio, cuciamo molto bene i bordi, affinchè il ripieno non scappi via durante la cottura, lasciando scucito solo l’ultimo pezzo per poterla riempire con il ripieno ottenuto.
Aiutandoci con un cucchiaio riempiremo la cima e infine cuciremo l’ultimo pezzo della sacca rimasto aperto. Mettiamo al fuoco l’acqua con il sedano, la cipolla, la carota e un po’ di sale e appena intiepidisce adagiamo la cima e lasciamo cuocere a fuoco moderato circa due ore.
Trascorso il tempo, aiutandoci con una ramina solleviamo la cima dal brodo di cottura e la mettiamo tra due piatti, mettendo un peso sopra per far si che si compatti raffreddando.
Serviamo la cima fredda, tagliata a fettine accompagnando con insalata.

9 commenti:

Ylenia 14 dicembre 2011 09:43  

Ricordo ancora le proposte dello scorso anno, c'erano dei fagottini di crepes che ho in mente di fare. Complimenti, sempre bravi, fantasiosi ed originali. A presto :)

raffy 14 dicembre 2011 10:15  

tutto deliziosoooooooo!!

raffy 14 dicembre 2011 10:15  

tutto deliziosoooooooo!!

ROMINA,  14 dicembre 2011 11:59  

Idee favolose ...
Baci Romina

EliFla 14 dicembre 2011 14:32  

Di sicuro nel mio menu ci sranno i miei tortellin i bolognesi...che fanno parte di tutti i menu di NAtale della mia vita..oggi ho preparato il ripieno..e a breve tortellinifico!!! Buona giornata, Flavia

Pat 14 dicembre 2011 17:42  

buono questo menù! decisamente tradizionale e saporito ;)
è da un sacco che non faccio la cima... ottima idea!

Fimère 14 dicembre 2011 17:45  

bonne initiative ton menu est excellent bravo
bonne soirée

Chiara 14 dicembre 2011 22:44  

la cima mi attira parecchio....prima o poi la faccio, un bacione....

Maura,  18 dicembre 2011 22:29  

Ma allora qui nn si scherza ragazzi anche quest'altro menu'lo definirei con i fiocchi!!!!Bravissimi.

SPECIALE RICETTE

PASTA FRESCA

DOLCI & TORTE

FOCACCE & LIEVITATI

VIAGGI E ASSAGGI

PERCORSI GOLOSI

ALLA SCOPERTA DEI COCKTAIL

ALLA SCOPERTA DEL VINO

SCOPRIRE L' ITALIA

SCOPRIRE L' ITALIA
VIAGGI E ASSAGGI
I NOSTRI VIAGGI

DUBLINO

LOCH NESS - SCOZIA

SCHONBRUNN - VIENNA

AMSTERDAM

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP