giovedì 3 gennaio 2013

CAPODANNO A PARIGI ...


Parigi è una meta turistica che tutti o quasi, hanno come sogno nel cassetto. Parigi val bene una messa? Forse ... 
Indubbiamente la si può definire tra le capitali più romantiche ma nello stesso tempo più divertenti del mondo. 
Dal punto di vista storico invece, è un libro aperto che si può liberamente leggere ad ogni angolo di boulevard, attraversando un ponte o semplicemente, scattando qualche foto nelle innumerevoli piazze che di questa città hanno letteralmente cambiato il corso della storia.
Come tutte le grandi capitali, non la si può certo raccontare in un articolo, per cui proveremo a descrivervi l'atmosfera che si respira a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno ...


La notte di S. Silvestro appena passata è stata come ogni anno follia pura a Parigi, per le strade e per le piazze, nei locali e nelle feste organizzate, ma di questo sappiamo tutto o quasi.
Cosa fare invece nei giorni di vacanza che ci rimangono ?
Intanto un giro alle Galeries Lafayette in Boulevard Haussman è quasi d'obbligo. Addobbate ancora a festa sono uno spettacolo imperdibile, visionabile solo durante le festività natalizie. Attenzione, all'interno dei magazzini Lafayette le ore trascorrono senza che voi ve ne rendiate conto, e un pomeriggio scivola via come se niente fosse...



A seconda dei giorni in cui uno rimane a Parigi ci si può organizzare per visitare e ammirare più cose possibili, se non ci siete mai stai non illudetevi, non  riuscirete mai a vedere quello che vi siete prefissati. Parigi come tutte le grandi metropoli, va vista e rivista ogni volta che se ne presenta l'occasione, e ogni volta che ci ritornerete scoprirete sempre qualcosa di nuovo.

Il Louvre va visitato assolutamente. 
Respirerete cultura, assaporerete l'arte come un se fosse un piatto prelibato e vostri occhi vi ringrazieranno per parecchio tempo. 
Sarà come viaggiare nella storia, attraversare i secoli stanza per stanza corridoio per corridoio, e il tempo, trascorrerà più velocemente che alle Gallery Lafayette ...
Con 8 milioni di visitatori l'anno è il museo più frequentato e famoso del mondo. Se decidete di programmare una visita mi raccomando, idee molto chiare e scarpe comode. 
Come per la città di Parigi, anche al Louvre vale la stessa regola, non riuscirete mai a vedere tutte le meraviglie che ospita, per cui documentarvi prima e selezionare i capolavori da ammirare sarà opportuno, oltre che interessante.
Il costo del biglietto è di € 8,50 e avrete accesso a tutto il museo tranne che per le mostre temporanee.
La prima domenica di ogni mese l'ingresso è gratuito, così come il 14 luglio. Se riuscirete a visitare Parigi in una di queste date, potrebbe essere l'occasione se già l'avete visitato, per ritornarci e fidatevi, ne varrà sempre la pena.

Notre-Dame è un'altra tappa obbligata. Chi ha letto le avventure di Quasimodo e l'Esmeralda, sarà ancora più curioso di visitare e osservare da vicino, una delle cattedrali più fotografate al mondo.
Costruita a partire dal 1163 la cattedrale è cresciuta con la città, vivendo epoche storiche importanti e sempre al centro di tutti i più significativi eventi storici legati sia a Parigi che alla Francia.
Terminata nel 1345 Notre-Dame è la cattedrale gotica più grande di tutta la Francia.
Una piccola curiosità, nella piazza davanti alla cattedrale c'è il "point zèro" il punto di partenza per calcolare le distanze delle strade principali che partono dalla Capitale. 
Una tradizione vuole che il turista che passa per il punto zero, un giorno, prima o poi tornerà a Parigi ... 


In questa stagione le temperature sono rigide a Parigi, ma un giretto nel parco dell' Ile de la Citè sarà piacevole e se potete, al di là del ponte che separa l' Ile dalla terra ferma, non perdetevi sul lungo Senna le Bookinist, delle librerie all'aperto, dove si possono fare scoperte interessanti.


Nei giorni che soggiornerete nella capitale francese sarà meraviglioso perdersi per i Bouvelard.
I Bouvelard sono l'emblema di Parigi, il cuore pulsante di una capitale sempre in evoluzione, ricchi di ristoranti, negozi, grandi magazzini spettacolari, dove le golosità che si presenteranno ai vostri occhi saranno infinite. Vi attireranno al loro interno graziose Boulangerie, con croissant, torte, Baguettes in fila pronte da farcire e un esercito di pasticcini allineati nelle vetrine, che aspettano solo di essere divorati dai primi golosi di passaggio.



I Bistrot e le brasserie sono locali bellissimi, splendidamente arredati, vi potranno regalare grandi emozioni durante una cenetta romantica a base di pesce o carne a seconda dei gusti preferiti.


Una passeggiata su gli Champs - Elysées infine, sarà il coronamento di un giro panoramico tra negozi di lusso, ristoranti alla moda, cinema, luci e colori. 
Lunghi circa due chilometri, sono la strada principale oltre che la più spettacolare della città, su cui i parigini si riversano a festeggiare nelle grandi occasioni, capodanno compreso ...


Il tempo scorre veloce a Parigi e per finire questa breve cartolina dalla Ville Lumiere, prima di ripartire promettendosi di tornare appena possibile, sarà irrinunciabile salire sulla torre Eiffel.
La storia è nota, doveva essere smontata dopo l'Esposizione Universale del 1899 e invece è ancora li.
Nel ventesimo secolo, non solo ha raggiunto il record di edificio più alto del mondo, poi surclassato dai grattacieli americani, ma e divenuta il vero simbolo della capitale francese, vantando anche il record di essere uno dei monumenti a pagamento più visitati al mondo. Pare che dalla sua inaugurazione il 31 marzo 1889 sia stata visitata da più di 250.000.000 di turisti.


La coda per fare il biglietto e salire in cima alla torre, in certi giorni sembra davvero infinita, per cui armatevi di grande pazienza. 
I piani visitabili sono 3 raggiungibili sia a piedi tramite 1665 scalini o con due più comodi ascensori panoramici. 
Se non soffrite di vertigini, vi consigliamo di arrivare fino al terzo piano a 300 metri di altezza circa, sarà un esperienza unica ...

La prossima volta che vi racconteremo di Parigi, ci perderemo per i suoi splendidi quartieri del centro, intanto ... 
Buon 2013 a tutti ....









7 commenti:

le ricette di Ninì 02 gennaio 2013 09:12  

Bel post !!!ma sai che non ci sono ancora stata a Parigi?...è sicuramente la mia prossima meta!!!auguri buon 2013!!!un abbraccio

edvige 02 gennaio 2013 09:43  

Bella descrizione dettagliata ci sei stata tu quest'anno???? o mi è sfuggito qualcosa nella lettura scusami buon anno a te e famiglia. ciaooo

Giuliana 02 gennaio 2013 10:09  

Bella Parigi, ci sono stata in gita al 5 anno di superiori. La tua descrizioneè molto bella, tanto che ritornandoci penso che la visiterei con uno spirito e un approccio sicuramente diverso.
Da rivisitare, tempo e soldi pemettendo, per ora metto sicuramente un "segnalibro" o meglio un "segnameta".
Ciao.
Giuliana.

Patrizia 02 gennaio 2013 10:30  

Tre anni fa ho avuto il piacere di passare il capodanno in questa città meravigliosa che adoro!!! Buon anno miei cari viaggiatori e grazie per le bellissime foto!!

Romina,  02 gennaio 2013 13:12  

Ciao Ragazzi !!!
Parigi è splendida come il vostro post ...
Auguri e un bacione
Romina

Chiara Setti 02 gennaio 2013 13:22  

Che bellezza! Io sono appena tornata da Monaco...
Buon anno nuovo ragazzi!!!

Maura,  23 gennaio 2013 23:04  

Parigi e' sempre Parigi..incredibilmente piena di fascino e romantica..nn si dimentica!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LA RICETTA PIU' CONSULTATA

CROSTATA DI VERDURA

Cerchi qualcosa nel blog ? Digita una parola chiave nella casella qui sotto e clicca cerca

Caricamento in corso...

Il nostro sito è segnalato da ...

Top blogs di ricette
LA RICETTA DEL MESE

CANNOLI & PANNA MONTATA

BLOG ROLL

VISITE ODIERNE

SITI AMICI

IL VIAGGIO DEL MESE

VIAGGIARE IN IRLANDA

VIAGGIA CON NOI ... SEGUI I NOSTRI VIAGGI ...

AMSTERDAM

UN WEEK END A BRUGES

INNSBRUCK

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP