domenica 7 aprile 2013

VIAGGI DI PRIMAVERA ... IL FORTE DI BARD ... VALLE D'AOSTA ...


Tra i luoghi da non perdere viaggiando  e curiosando per l’Italia c’è sicuramente il Forte di Bard,  situato all’inizio della Valle d’Aosta arrivando da sud . La sua posizione strategica, arroccato su di una roccia a picco dominante la Dora Baltea e tutta la valle sottostante, ha reso il Forte di Bard un baluardo inespugnabile tutto da scoprire tra storia e curiosità ... 


Uno dei varchi di accesso al Forte
La sua storia millenaria fatta di battaglie gloriose e disfatte brucianti rende ancora più affascinante il luogo situato a 380 metri sul livello del mare all’imbocco di una gola che in passato era un crocevia obbligato tra la Francia e l’Italia.
Un ascensore panoramico in vetro e acciaio sale a strapiombo sulla gola e la roccia, regalando al visitatore un brivido e uno spettacolo straordinario su tutta la valle sottostante. In alternativa si può salire a piedi utilizzando la vecchia strada di accesso.

Ascensori per accedere al forte
Panorama
In cima alla roccia svetta austero e imponente il Forte di Bard, uno dei più grandi monumenti delle Alpi occidentali, che con i suoi 14.000 metri quadrati di superficie e 2.000 metri quadri di cortili interni, viene considerato  uno dei simboli della Valle d’Aosta
Tra le varie vicissitudini vissute dal Forte di Bard nei secoli passati ricordiamo le più recenti.  Raso al suolo dalle truppe napoleoniche ostacolate dal forte nella loro discesa verso l’Italia,  fu ricostruito dai Savoia nel XIX secolo divenendo la fortezza così come oggi la vediamo.  Lasciato andare in rovina quasi fino a giorni nostri, dopo anni di lavori dedicati al recupero e al restauro, oggi il forte si è trasformato da baluardo militare sede espositiva con 3000 metri quadrati dedicati al Museo delle Alpi, che accolgono i visitatori in un viaggio virtuale nell’universo alpino tra installazioni artistiche egiochi multimediali .
Passaggi interni del Forte
Ogni anno vi sono interessanti appuntamenti culturali tra i quali vi segnaliamo,  dal 18 maggio fino al 1 Novembre 2011, la mostra Joan Mirò Poème192 opere tra dipinti, sculture, litografie, incisioni e ceramiche, una mostra da non perdere per conoscere meglio un dei grandi maestri del ‘900.

Dopo l’interessante visita, una sosta alla caffetteria  situata nella vecchia polveriera del forte, vi delizierà con varie golosità e specialità del luogo.
Tra le specialità culinarie che potrete trovare da queste parti così come in tutta la Valle d’Aosta, vi consigliamo la fonduta e gnocchi, le costolette alla valdostana, polenta concia (polenta e formaggio), la"soupe alla valpellineintze" (pane, cavoli, fontina e brodo).
Il Genepy è il liquore caratteristico della valle.

Targa dedicata a Vittorio Emanuele III a cui si deve la ricostruzione del Forte

Situato ai piedi della Rocca del Forte, vi è adagiato il borgo medievale di Bard, uno dei più suggestivi e meglio conservati dell'intera Valle d'Aosta. Sin dall'antichità per la sua posizione strategica, è sempre stato un sicuro riparo contro le invasioni e conserva tuttora lo stile ad archi ricco di bifore con finestre crociate.

Il Forte di Bard è situato all'imbocco della Valle d'Aosta, a 45 km da Aosta e 78 km da Torino.
Si può arrivare agevolmente  da tutta Italia in auto dalla SS. 26 della Valle d'Aosta e con l'autostrada A5 utilizzando l’ uscita ai caselli di Pont-Saint-Martin per chi proviene da Sud e di Verrès per chi proviene da Nord, rispettivamente a 5 e 9 km di distanza.

Arrivati a Bard vi sono varie possibilità di parcheggio;

-Parcheggio ai piedi del Forte con tariffa forfettaria senza limiti di tempo € 3

-Parcheggio Liéron a circa 200 m dal Forte lungo la SS.26 (gratuito)

-Parcheggio San Giovanni a circa 200 m dal Forte lungo la SS.26 (gratuito)

Il Forte di Bard è aperto tutto l'anno con i seguenti orari:
martedì-venerdì 10.00 | 18.00
sabato e domenica 10.00 | 19.00
Chiuso il lunedì
La biglietteria chiude un'ora prima del Forte

PER TUTTE LE INFO SUL FORTE DI BARD

Se passate in Valle d’Aosta, il Forte di Bard è un luogo da non perdere …

2 commenti:

Maura,  8 maggio 2013 22:40  

Vorrei tanto andarci..La Valle D'Aosta e' cosi'Bella!!!Potrebbe essere un occasione per ritornarci!!!

SPECIALE RICETTE

PASTA FRESCA

DOLCI & TORTE

FOCACCE & LIEVITATI

VIAGGI E ASSAGGI

PERCORSI GOLOSI

ALLA SCOPERTA DEI COCKTAIL

ALLA SCOPERTA DEL VINO

SCOPRI GENOVA

VIAGGIANDO IN LIGURIA TRA LUOGHI & RICETTE

I NOSTRI VIAGGI

DUBLINO

LOCH NESS - SCOZIA

SCHONBRUNN - VIENNA

AMSTERDAM

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP