SALISBURGO

Panorama di Salisburgo

Nel nostro speciale week-end di oggi siamo a parlarvi di Salisburgo. Una città incantevole situata in posizione geografica strategica al centro dell’Austria e non lontano dal confine con la Baviera.
Città ricca d’arte e di storia Salisburgo è attraversata dal fiume Salzach che la divide in due, ed è protetta da due maestose colline, il Kapunzineberg a destra del fiume e il Monchsberg sulla parte sinistra del fiume.
Il centro storico è grazioso, raccolto in un nucleo di palazzi risalenti al cinquecento e al seicento è stato conservato magnificamente.
E’ meraviglioso perdersi nelle viuzze del centro tra negozi e caffè, dove sorseggiare una fantastica cioccolata calda, magari con un ciuffo di panna e gustare una fetta di torta a più strati o una crostata ai frutti di bosco. Le vecchie insegne dei negozi sono esposte allineate regalando al visitatore uno spettacolo gradevole, mentre i ristorantini situati in locali storici sapranno soddisfare le vostre curiosità gastronomiche …


Una delle viuzze del centro storico con le caratteristiche insegne

La zuppa di maiale, chiamata Klachelsuppe, o lo stufato di manzo alla birra, chiamato Bierfleisch sono alcune specialità che vi verranno proposte e che a noi non sono dispiaciute. Tra i dolci lo strudel servito tiepido oppure la Kaiserschmarrn, una crepe servita con zucchero a velo e succo di mela sono sicuramente da provare. La bevanda principale è la birra, ma in alcuni ristoranti anche se a prezzi non certo modici, si possono trovare ottimi vini ovviamente italiani e francesi …
La posizione strategica di Salisburgo al centro delle maggiori vie di comunicazione d’Europa le ha sempre regalato vantaggi e ricchezza grazie al via vai di mercanti nei tempi antichi, e turisti ai giorni nostri. Ricca di tradizione musicale, ed essendo la patria di Mozart, la città ogni anno rinnova la sua grande passione per la musica con dei famosi festival internazionali che ospitano i maggiori artisti del mondo.


Casa natale di Mozart
La casa natale di Mozart situata nel centro storico, è tra le attrazioni visitabili a Salisburgo, e il famoso concittadino viene anche ricordato tramite dei golosi cioccolatini ripieni chiamati Mozart Kugel, (in italiano palla di Mozart) con sopra l’effige del grande musicista.


Mozart Kugel immagine presa dal web


Pare che anche da queste parti arrivarono i romani prima e i celti poi, istallando i primi insediamenti.
Ma la vera città denominata Salzburg città del sale, fu fondata nel ‘696 per raggiungere lo splendore massimo nel 1200. L’appellativo città del sale, pare derivi appunto per il passaggio obbligato dei mercanti di sale che al tempo dovevano andare dal sud al nord dell’Europa.
Tra il secolo XVII e il secolo XVIII, la città raggiunse l’aspetto attuale divenendo una sorta di principato indipendente.
Trascorrendo un ideale fine settimana dal venerdì alla domenica, di cose da vedere nella bella città austriaca ve ne sono parecchie.
La cattedrale caratterizzata dalle due torri e la cupola, sorge isolata nel cuore del centro storico ed è circondata da tre grandi piazze, Residenzplatz, Kapitelplatz e Domplatz. Dedicata ai Santi Ruperto e Virgilio, fu eretta nelle forme attuali nel 1598, dopo che un grave incendio aveva distrutto quella preesistente. L’interno è di grandi dimensioni a tre navate con la spettacolare cupola, il tutto da solo vale sicuramente una visita.

Residenzplatz
La Residenzplatz di fronte alla cattedrale è la più grande e animata piazza della città, ornata da una spettacolare fontana al centro, ospita nel periodo natalizio dei bellissimi mercatini di Natale.
Residenz invece è il grandioso edificio eretto nel 1596 come residenza dei principi di un tempo. Oggi nel grande cortile del palazzo si tengono rappresentazioni di opere liriche.
Poco più avanti il Neugebaude, il palazzo che ospita il governo regionale, regala al visitatore una spettacolare torre con trentacinque campane risalenti al 1700 che suonano pezzi classici tre volte al giorno.


Neugebade
Il castello di Mirabell è un’altra meraviglia da non perdere sia per i suoi interni che per il suo magnifico giardino, venne eretto nel 1606 per volere dell'allora arcivescovo di Salisburgo, Wolf Dietrich von Raitenau, il quale lo costruì al di fuori delle mura originarie della città per l'amante Salomé Alt che qui si trasferì con i 15 figli avuti dal prelato. Il castello poi fu distrutto da un incendio nel 1818 e ricostruito in stile neoclassico lasciando intatta la facciata in stile barocco che affaccia sul giardino. Oggi il castello di Mirabell ospita gli uffici del sindaco di Salisburgo e si può ammirare al suo interno la scalinata in stile rococò salvatasi dall’incendio del 1818 e la sala di marmo. La sontuosa sala dai pavimenti in pregiato marmo, mentre le pareti sono decorate con affreschi che riprendono i motivi del marmo stesso.
Spettacolare è anche il giardino curato nei minimi particolari.


Scorcio del Palazzo e del giardino di Milabel

Una cosa da non perdere assolutamente prima di lasciare Salisburgo è una visita alla Hohensalzburg,
la fortezza visibile da ogni parte della città, bianca e fieramente posta sulla collina di Monchsberg, quella sulla parte sinistra del fiume, risulta essere una delle più grandi costruzioni militari che il medioevo abbia mai prodotto nell’Europa centrale. Costruita nel 1077 raggiunse il suo aspetto attuale nel XII secolo. La fortezza è raggiungibile con una funicolare oppure a piedi per i più allenati, ed è visitabile al suo interno, mentre dall’alto del mastio o dai bastioni si può godere di un suggestivo panorama su tutta la città.


La fortezza vista dal basso e scorcio del centro storico

Anche a Salisburgo un week-end passa velocemente ….




Commenti

Chiara ha detto…
grazie per avermi fatto ricordare il mio viaggio a Salisburgo risalente ormai a 20 anni fa....Ricordo a chi volesse andarci un particolare del quale tener conto : i negozi sono chiusi il sabato pomeriggio,l'ho sempre trovata una strana usanza austriaca (anche il Slovenia è così), è abbastanza squallido passeggiare in centro in mezzo a saracinesche abbassate, dato che è molto che non vado a Salisburgo forse non è più così....buon we viaggiatori
percorsi golosi ha detto…
Quasi quasi organizzo a capodanno! grazie, buon week
Ely ha detto…
meravigliosa... ci sono andata in viaggio di nozze che bei ricordi....
Paola Rapari ha detto…
... questo connubio che hai realizzato tra città e cibo mi sembra molto interessante....
Flavia Galasso ha detto…
Ragazzi grazie per avermi riportata a Salisburgo...una città che adoro e a cui ci sono legati tantissimi bei ricordi...il viaggio da bambina con i miei, la vacanza studio con le compagne di scuola, il capodanno con le amiche.....che bello...e quanto vorrei tornare a passeggiare nella GetreidegaBe!!!! Buon weekend, ciao
Cooking Elena ha detto…
Che bello viaggiare dalla poltrona di casa! Grazie per la breve vacanza :)
..e che cosa sono quelle palle di Mozart?? Fantastiche
Anonimo ha detto…
Salisburgo è splendida..mi ero dimenticata di quanto è bella l Austria e tu oggi me lo hai ricordato..Grazie cognato mi hai fatto sognare un po..Sei GRANDE come sempre del resto..1bacio
Vanessa ha detto…
Le ho mangiate le palle di Mozart!!!!...buone!!!
A Salisburgo non sono mai stata ma mi piacerebbe!!!
Italiansalaatti ha detto…
Che bello!! :) Voglio venire anch'iooooo.... :D È una delle città che non ancora visito, ma che ho appuntato sulla mia lista "luoghi da vedere"!! Pure io preparo uno stufato di manzo e birra, ma stile irlandese, visto che la birra che uso per farlo è Guinness. Comunque sono buoni, mi ricordo di averne assaggiato uno da mia zia in Bavaria. Belle, bellissime foto! Buona domenica! :)
Unknown ha detto…
Io ho così amato salisburgo e poi in questo periodo prenatalizio, deve essere magica...Assolutmante da non perdere!
Bacioni
Barbaraxx
Unknown ha detto…
Che bella Salisburgo...mi avete riportata indietro di 22 anni!!!
Buon w.e
speedy70 ha detto…
Bellissima Salisburgo, mi ricorda un viaggio ormai lontano. . . Si, i negozi chiusi di sabato pomeriggio è propio una loro usanza, come in Svizzera! Baci ragazzi!!!
Claudia ha detto…
Belllissim oreportage...ma lo sapete che io sto programmando le mie vacanze invernali a Salisburgo,Innsbruck e dintorni?! Vorrei andarci dal 30 dicembre al 3 gennaio, viaggiando in macchina e partendo da Firenze, dove abito. Che ne dite, è fattibile?! Spero di trovare le città avvolte dalla neve che le renderà sicuramnete più suggestive...e sapete se nei dintorni c'è qualche paesino caratteristico che merita proprio di esser visitato?! Insomma, si accettano i vostri consigli! :-)
Unknown ha detto…
che bella Salisburgo!!!e le foto sono talmente belle che ti viene voglia di fare le valigie.. cosi mi gusto la cioccolata calda!! :-) si ma con il ciuffo di panna che ce faccio??? non si può fare un pò di più??? hehehe.. buona domenicaaaaaa baci baci
Anonimo ha detto…
Una città fantastica che prima o poi mi piacerbbe visitare!!
Intanto mi godo queste vostre bellissime foto,grazie!!! ;-)
Una buona domenica carissimi:-*
pagnottella ha detto…
Che elegante città!
Buon proseguimento di domenica cari
Babs ha detto…
ciao golosastri, che belle queste ommagini della splendida salusburgo. ragazzi, fate venire voglia di scappare!
:)
Unknown ha detto…
Mi fate sempre venire la voglia di preparare la valigia!!!
fate apposta vero ?!?
Buona Domenica.
Maura ha detto…
ciao gioie..visto il freddo e il nevischio di oggi aspetto una ricetta calda calda come l abbraccio che vi mando..1bacio.
stefy ha detto…
Dal racconto e dalle foto Salisburgo sembra veramente una splendida città....da visitare prima o poi....grazie del bellissimo racconto...notte....stefy
vickyart ha detto…
Sono stata a Salisburgo una notte per poi andare ad Hallstat, qualche anno fa, Vienna e poi ritorno per la Slovenia.. molto carina, peccato era di sera anche se c'era una marea di gente!Le palle di Mozart le ho prese a Vienna! buonissime! L'Austria è incantevole! mi è piaciuta tantissimo, molto verde, molta storia! Vale la pena di andare!

Post più popolari