LIVIGNO ... Feel the Alps ....


Caldo, caldo, e ancora caldo ....
Rieccoci tornati ...  ma vorremmo già ripartire .... 
Con molta nostalgia del fresco e in compagnia di Caronte (l'ultimo anticiclone africano) proviamo a raccontarvi come si stava in paradiso !!!!


Siamo tornati nella valle incantata, dove si sentono le Alpi …
Livigno è come una sorta di presepe, le case fatte di legno e sassi si distendono per tutta la valle, attraversata da un piccolo fiume, lo Spòl, chiamato un tempo Acquagranda, il quale, scorre insolitamente da sud a nord, alimentando uno spettacolare lago artificiale, chiamato il lago del Gallo, che si distende sino alla vicina Svizzera e fermato da una grande diga.
Il torrente Spòl, arriva fino al fiume Inn e da questo al Danubio fino al Mar Nero.
Questa volta, visto gli anticicloni africani che hanno arroventato il clima dalle nostre parti, ci siamo fermati a lungo in questa splendida valle, curiosando, raccogliendo informazioni, assaggiando golosità e girovagando tra sentieri e passi alpini, sconfinando anche nella vicina Egandina.
Ma di questo vi parleremo nei prossimi post …
Ci siamo affezionati a questa valle, dove il clima asciutto, l’aria frizzante e pulita, ti fanno dimenticare l’afa cittadina, e dove la natura impone i suoi ritmi, con i suoni, i rumori e suoi silenzi.
E così può capitare che una mattina, la valle sia davvero incantata, coperta dalle nuvole che sembrano  ovatta, per poi essere inghiottite dal sole poco dopo …
Siamo a 1816 metri di altitudine, e grazie a sentieri perfettamente tracciati, favolosi percorsi per Mountain bike, si può arrivare quasi a 3000 metri sul livello del mare, non a caso la valle di Livigno e chiamata anche il piccolo Tibet ...
Coloro a cui piace rimanere a valle, troveranno una passeggiata ciclopedonale semipianeggiante che  attraversa la natura lambendo il centro del paese, e mentre passeggi in tutta tranquillità godendoti il paesaggio, può capitare di incontrare un laghetto, tante fontane con panchine attrezzate, e simpatiche mucche al pascolo …

Poco prima del lago, sempre sulla passeggiata, si trova la Latteria di Livigno, chiamarla latteria è assolutamente riduttivo …  
E’ la latteria più alta d’Europa, dove potrete assaggiare prodotti fantastici, ma di questo vi parleremo nei prossimi articoli …  
Poi un vento costante sferza la valle, a volte leggero a volte prepotente, e sbattendoti sul viso ti fa dimenticare qualsiasi anticiclone africano, ma soprattutto …. ti fa sentire le Alpi …

Commenti

Unknown ha detto…
Guardando questi posti, come per magia, il caldo è fuggito!!! Che meraviglia!!! *.*
A presto
Gialla
che posti magnifici e rilassanti! ci credo che volete gia' ripartire! mi portate con voi? forse c'entro nella vostra valigia ;-)
Anonimo ha detto…
La prossima volta veniteci a trovare, tutto diventerà ancora più esclusivo!!!

Baita Hanzel & Gretel: http://www.livignoaccomodation.com/hanzel/

Saluti
Unknown ha detto…
Splendida Livigno. Io ci sono stata una volta in inverno. Mio papa' e' fuggito in questi giorni dalla calura della Sardegna per rinfrescarsi proprio a Livigno! E a giudicare dalle vostre foto merita tantissimo anche in estate!
Le foto sono bellissime,
A presto
Cristina
Maura ha detto…
Livigno e'bellissima..clima,cucina,paesaggi,un posto da fiaba dove trascorrere vacanze incantate!!!Bel reportage Marco.

Post più popolari