RICETTE BRIOCHES ... LE OLANDESINE ...

Queste brioches con il nome di olandesine sono diffuse in Liguria e probabilmente anche in altre regioni d’Italia ma con qualche altro nome. Chi di voi le conosce ? E come le chiamate ?
Sono buonissime e nei bar qui da noi, sono sempre presenti nelle vetrinette insieme a focaccia e delizie di ogni genere, per una golosa colazione,magari  accompagnate da un cremoso cappuccino...
Ecco la nostra versione …

                                         Olandesine

Ingredienti:
(per circa 10 pezzi)

Per il fermento:
75 gr. di farina 00
½ cubetto di lievito di birra
50 ml. di acqua tiepida

Per l’impasto:
75 gr. di farina 00
125 gr. di farina manitoba
55 gr. di zucchero
25 gr. di burro
pizzico di sale
1 uovo intero
50 ml. di latte
125 gr. di burro (per i giri della sfogliatura)

Per la crema:
250 ml. di latte
mezza stecca di vaniglia
13 gr. di burro
100 gr. di zucchero 
1 uovo + 1 tuorlo
35 gr. di farina

Per la finitura:
granella di zucchero
glassa bianca

Preparazione:
Prepariamo in una ciotola il fermento con la farina mescolata all’acqua tiepida dove sarà stato sciolto il lievito di birra. Lo copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare sino a che non avrà raddoppiato il volume.
Mettiamo poi sul tavolo le due farine, lo zucchero, il burro a temperatura ambiente, il pizzico di sale, l’uovo intero, il latte e uniamo il fermento preparato. Impastiamo amalgamando bene il tutto.
Prendiamo ora il burro per la sfogliatura, lo fasciamo con la pellicola e battendolo con il mattarello cerchiamo di appiattirlo ottenendo una sfoglia rettangolare. Riponiamolo poi in frigo.
Stendiamo l’impasto a forma di rettangolo e incorporiamo il burro, piegandolo come per i croissants, e subito dopo facciamo un'altra piegatura, girando il verso della pasta. Mettiamo in frigo coperto per una mezz’ora.



Nel frattempo prepariamo la crema pasticcera; mettiamo in un pentolino il latte, lo zucchero (50 gr.), la vaniglia, il burro e portiamo il tutto in ebollizione.
In un altro recipiente mettiamo invece le uova, lo zucchero (50 gr.) e la farina, mescoliamo bene il tutto e lo andremo ad aggiungere al pentolino di latte in ebollizione (dopo aver tolto la stecca di vaniglia), lasciamo riprendere il bollore continuando a mescolare, poi spegniamo il tutto e facciamo raffreddare
Riprendiamo quindi la pasta e la stendiamo nuovamente, battendola con il mattarello, in un rettangolo uguale a quello ottenuto prima, ma nel verso opposto, piegandola e sovrapponendola come nella foto.

Questa operazione la dobbiamo fare 3 volte e ogni volta la pasta deve riposare in frigo coperta per mezz’ora.
Dopo aver finito i famosi “giri”stendiamo la pasta mantenendo il solito rettangolo, ma più sottile, e ritagliamo delle strisce che andremo ad attorcigliare su se stesse formando un cordone.
Pieghiamo il cordone come nella foto per ottenere la forma delle “Olandesine”.
Le mettiamo su una teglia con carta forno, cospargendone di crema i due lati, lasciando scoperto il cordone al centro.
Copriamo e lasciamo lievitare per circa 1 ora. Cospargiamo la metà delle “Olandesine” con granella di zucchero.

Mettiamo in forno caldo a 200°per circa 15 minuti controllando.
Sfornate che siano le lasciamo raffreddare e sulla metà senza granella, coleremo della glassa bianca di zucchero, volendo possiamo anche pennellarle di gel per dolci quello trasparente.
Ottime a colazione, ma anche a merenda con una tazza di tè.

Commenti

Chiara ha detto…
molto carine! Buona settimana !
Manuela e Silvia ha detto…
Che meraviglia! soffici e golose!
un bacione
elisabetta pendola ha detto…
hanno un visino dolcissimo ;)
speedy70 ha detto…
perfette e stragolose, complimenti!!!!
Anonimo ha detto…
ma non sono le danesine?
Anonimo ha detto…
comunque strepitose,brava!!!
Cinzia ha detto…
che belle non le ho mai fatte ...un' abbraccio ciao
lapiubelladitutte ha detto…
Che bontààà!!! Ottii con un cappuccino!
Maura ha detto…
Sono veramente belle..una meraviglia..ma che Brava!!!

Post più popolari